Oggi si è aperta la mostra “Metamorphoses Una tavolozza cromatica che si tramuta in un etereo alfabeto emozionale” dell’artista Raffaella Soffiantini “L’Arte mi ha salvato”

E’ stata presentata stamane dal critico d’arte Giampaolo Trotta la mostra dell’artista svizzera Raffaella Soffiantini nel Salone di Casa Cultura Santa Caterina. L’esposizione si è aperta oggi e si chiuderà il 12 ottobre. Presenti alla cerimonia il sindaco Alberto Arcidiacono, e gli assessori Letizia Sardisco e Geppino Pupella.

“Ho il piacere di collaborare da tanti anni con il Comune di Monreale – dichiara Trotta – che si è mostrato sempre sensibile ed aperto alle iniziative culturali. L’artista vuole trasmettere alla società un messaggio di speranza ad andare avanti , un messaggio di apertura universale dove tutti siano uguali”. “Grazie ancora agli artisti che scelgono Monreale per esporre le loro opere – aggiunge – il sindaco Alberto Arcidiacono -questo è importante per dare formazione ai nostri studenti che possono interagire con gli artisti ed acquisire nozioni e informazioni”.
L’assessore Sardisco ha ribadito l’importanza che queste iniziative danno ai giovani per la loro crescita culturale .
“La prima volta che sono venuta a Monreale – ha concluso l’artista Soffiantini avevo sentito un forte istinto ad entrare in questo splendido posto, dove ho conosciuto amici con i quali ho creato importanti connessioni che oggi hanno dato vita a questa manifestazione. L’arte è accessibile . L’arte mi ha aperto nuove strade e mi ha salvato “. Presenti una delegazione di docenti e studenti del Liceo Artistico Mario D’Aleo e la scrittrice Maria Sapienza Martinelli che si è soffermata a parlare delle importanti connessioni che possono crearsi tra individui come quella che è nata tra lei e l’artista che oggi ha fatto si che si realizzasse questo evento d’arte contemporanea.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!