Presentato il progetto di un centro comunale di raccolta a Monreale

Il progetto per la realizzazione di un centro comunale di raccolta è stato caricato ieri dal Comune di Monreale sulla piattaforma del Ministero della transizione ecologica, al fine di richiederne il finanziamento nell’ambito del PNRR di circa un milione di euro, in riferimento all’avviso che riguarda il “Miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani”.
“La realizzazione del centro di raccolta – dichiara il sindaco Alberto Arcidiacono -è indispensabile per l’accrescimento della raccolta differenziata .
Avrà un ruolo strategico e grandi vantaggi. L’utilità principale sarà quella di evitare lo smaltimento in discarica, per recuperare risorse e tutelare meglio l’ambiente.”
Il progetto, redatto dall’architetto Fabio Campisi, mira anche alla rivalutazione ambientale di un’area estesa circa 5.000 metri quadrati, attualmente libera e in stato di degrado, servita da una viabilità adeguata all’accesso delle autovetture degli utenti.
“All’interno del Centro saranno previste essenzialmente due aree – spiega il progettista – una delle quali dedicata alla gestione dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata, riservata esclusivamente agli operatori, e l’altra destinata ai cittadini che potranno conferire autonomamente i propri rifiuti differenziati, grazie alla innovativa stazione di riconoscimento degli utenti; l’identificazione del cittadino-conferitore permetterà al Comune di aver maggior contezza e controllo dei conferimenti, in modo da poter, in primo luogo “premiare” gli utenti virtuosi e puntare successivamente all’applicazione della tariffazione puntuale.
L’intera struttura sarà realizzata nel rispetto dei principi di efficientamento energetico, con soluzioni tecniche di energia rinnovabile, come l’impianto fotovoltaico che renderà autosufficiente la stazione di conferimento degli utenti. L’illuminazione dell’area sarà interamente garantita da lampioni fotovoltaici a led, mentre un impianto di videosorveglianza di ultima generazione garantirà la sicurezza e il controllo all’interno dell’area 24 ore su 24. A servizio dei cittadini è inoltre prevista una “area di sensibilizzazione” con annesso Centro del Riuso, per la riduzione della produzione di rifiuti e per la promozione della cultura del riuso con un’area didattica in cui ospitare incontri inerenti i temi ambientali e una serie di attività partecipate, pensate per promuovere legami sociali e competenze tecniche, quali ad esempio il “mercato dell’usato” o il laboratorio di recupero e riparazione di piccoli elettrodomestici e dispositivi tecnologici. Il centro di riuso nasce dalla crescente propensione verso la sostenibilità e per dar vita ad un sistema circolare nel quale tutti siamo coinvolti. La motivazione è prettamente ambientale: ridurre i rifiuti promuovendo il riutilizzo, in antitesi alla diffusione in costante crescita, in moltissimi settori, del cosiddetto “usa e getta”: in tal modo, gli oggetti in buono stato potranno avere una “seconda vita” prima di diventare rifiuti”. “
“Ancora una volta l’Amministrazione comunale – afferma l’assessore all’igiene urbana Salvatore Grippi – sta dimostrando particolare attenzione alle tematiche ambientali, partecipando all’avviso ministeriale per il finanziamento del centro di raccolta, che senza dubbio contribuirà a migliorare e ampliare i servizi ai cittadini. Negli ultimi due anni, le percentuali relative alla raccolta differenziata sono cresciute in maniera particolarmente significativa e potranno ancor più svilupparsi grazie al nuovo impianto, inserendo Monreale fra i comuni più virtuosi della Sicilia”.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!